“Insomma, quando ti sposi?”. La proposta è finalmente arrivata, con tanto di anello di fidanzamento, le famiglie sono state informate del prossimo lieto evento, manca solo un dettaglio, non del tutto insignificante: la data delle nozze. Di solito, la scelta della data è la prima delle cose da fare quando si inizia a pianificare un matrimonio. Se ancora non hai trovato il giorno giusto, però, niente paura, ma soprattutto, niente fretta! Individuare la data giusta dal momento della decisione di convolare a nozze dipende da molti fattori. Quanto tempo ti serve per pianificare la cerimonia dei tuoi sogni? Vuoi invitare i tuoi amici e parenti a una festa invernale? Oppure punti su un matrimonio estivo all’aperto? Per cominciare con il piede giusto, un tempo di almeno sei mesi dalla proposta potrebbe renderti la vita più semplice e darti il tempo di pianificare con un minimo di calma tutti gli altri aspetti delle nozze. Ecco inoltre altri fattori da considerare quando si sceglie una data del matrimonio.

 

  • Inizia ad escludere date “impossibili” a causa del tuo lavoro o di quello del tuo fidanzato

È possibile che a causa di scadenze o impegni improrogabili legati al tuo lavoro, o a quello del tuo fidanzato, alcune date siano da considerare impossibili e vanno immediatamente cassate appena inizi a compilare la lista.

  • Tieni conto anche delle esigenze dei tuoi invitati!

Sebbene scegliere la data del matrimonio in base agli impegni di tutti gli ospiti sia un’impresa praticamente impossibile, è necessario comunque tenere conto degli impegni professionali e personali anche dei genitori e dei familiari più vicini.

  • Il prezzo della location può cambiare in base ai diversi periodi dell’anno

L’estate è naturalmente la stagione più gettonata per sposarsi: giornate lunghe e piene di sole e tepore, possibilità di pranzare all’aperto e di scattare bellissime immagini, impreziosite dalla luce naturale. Questo significa che sposarsi in estate può costare di più rispetto alla scelta dell’autunno o dell’inverno. Anche i giorni della settimana possono rappresentare una variabile. Non sono in molti ad esempio a scegliere il lunedì, il martedì e il venerdì. Pensaci!

  • Quali altre attività vuoi organizzare oltre alla cerimonia e al ricevimento?

Prima di bloccare una data, devi avere ben chiaro se vorrai scegliere di collegare al giorno delle nozze altri tipi di attività, come ad esempio un party di benvenuto agli ospiti che arrivano da fuori città, oppure un brunch di addio il giorno dopo le nozze.

  • Elabora un paio di ipotesi prima di contattare un wedding planner o una location

Sarebbe meglio arrivare all’incontro con chi ti aiuterà nell’organizzazione del grande giorno con almeno un paio di ipotesi di date, in modo da avere un “piano B” se nella prima data scelta la location è già stata prenotata. Avere già in mente almeno un paio di date, infatti, aiuterà anche i consulenti della location a consigliarti al meglio nella scelta dei cibi di stagione, dei colori e del tema.